La guida a un percorso terapeutico personalizzato che combatte il tuo tumore con precisione genetica

Ogni tumore è unico, diverso da tutti gli altri: per combatterlo con efficacia, è necessario conoscerlo con precisione. Le più avanzate tecnologie di sequenziamento del DNA tumorale identificano le alterazioni genetiche di tumori solidi e liquidi e consentono di indirizzare il paziente verso la terapia più efficace.

Medendi, grazie a un comitato scientifico dotato di competenze medico-oncologiche e altamente specializzato, affianca e supporta il paziente nella scelta e nell’iter di diagnosi, terapia e follow-up. Un percorso personalizzato in tre fasi: valutazione iniziale, mappatura genetica e indirizzamento, accompagnamento.

Valutazione

Il comitato scientifico di cui si avvale Medendi valuta il quadro clinico e l’opportunità di procedere al sequenziamento del genoma tumorale.

Mappatura

Un’ampia analisi del genoma tumorale, nella maggior parte dei casi, è indispensabile per identificare le alterazioni clinicamente rilevanti.
Il sequenziamento del DNA tumorale rivela le eventuali mutazioni genetiche, permettendo agli esperti del comitato scientifico di individuare le opzioni terapeutiche da cui il paziente potrebbe trarre maggior beneficio. Questa è la medicina di precisione.

Accompagnamento

Alla luce del referto del sequenziamento, Medendi – che non eroga direttamente servizi sanitari – identifica le strutture sanitarie e/o i centri più idonei per il trattamento. Il paziente è affiancato e assistito da Medendi in ogni passo e per ogni necessità durante l’intero percorso terapeutico reso dalla struttura selezionata, nonché nella successiva fase di follow-up.

La storia
di Andrea Bizzarri

Dal 2012 Andrea lotta contro un tumore al duodeno. Nel 2016 è stato operato e il suo problema sembrava risolto. Purtroppo, qualche tempo dopo si è ripresentato un nodulo al fegato e sono ricominciate le terapie, incluso un ciclo di radioterapia, per ridurre il tumore e permettere una nuova operazione. Le terapie però non hanno dato risultati positivi e Andrea si è rivolto a Medendi.

Il sequenziamento del DNA tumorale ha rivelato che il tumore di Andrea era mutato in una forma resistente alla terapia. Ciò ha permesso di individuare un differente farmaco che si è subito dimostrato efficace e che, in breve tempo, ha dimezzato la dimensione del tumore.

A novembre 2020, Andrea è stato sottoposto con successo a un nuovo intervento al fegato e vive libero da malattia.

Un percorso
concreto e
immediato

Medendi non è un centro medico né una struttura sanitaria. Medendi offre servizi ai pazienti oncologici per l’analisi del genoma tumorale e per l’agevolazione all’accesso a cure, trattamenti, trial clinici e/o a strutture sanitarie specializzate per il trattamento dei tumori.

La prima fase si svolge interamente online: compilato il form, il paziente viene contattato dall’incaricato di Medendi che sarà il suo Referente durante l’intero percorso. Ricevuta la documentazione, Medendi individua immediatamente, all’interno del comitato scientifico, lo Specialista Responsabile che si occupa del caso. L’esito della sua valutazione preliminare viene consegnata al paziente entro tre giorni.

La seconda fase non impone alcuno spostamento al paziente: se è rilevata l’opportunità di effettuare l’analisi del DNA tumorale circolante, Medendi organizza il prelievo di sangue a domicilio. Lo Specialista Responsabile analizza i risultati, individua i protocolli terapeutici disponibili a livello globale, le strutture, i trial disponibili e, insieme al Referente, illustra al paziente le opzioni percorribili. La durata della fase è, di norma, di tre settimane.

Il trattamento che verrà in seguito eventualmente avviato dal paziente non può essere seguito senza la preventiva analisi e – se necessaria – prescrizione del trattamento da parte del proprio oncologo di fiducia o del personale medico della struttura sanitaria che effettuerà il trattamento.

Perché
scegliere
Medendi

Perché le attuali tecnologie di deep sequencing consentono di identificare con precisione le aberrazioni genetiche nei tumori e la precisione di questo approccio permette più opzioni terapeutiche, percorsi più rapidi, trattamenti più mirati. Medendi integra tecnologie avanzate, specialisti competenti, strutture di eccellenza e un rapporto sempre consapevole con il paziente in un percorso consolidato pensato per essere rapido, immediato, a minimo impatto e massima efficacia.

Grafica di catene di DNA

Terapie
innovative presso
centri di eccellenza

Medendi rende accessibili le terapie più innovative presso centri di eccellenza nazionali e internazionali.

Grafica di molecola da cui discendono rami ed elementi

Trial clinici
nazionali e
internazionali

Medendi valuta le possibilità di arruolamento in trial clinici e di uso sperimentale individuale (compassionate use) di farmaci esistenti sul mercato.

Grafica di balloon da fumetti

Rapporto
chiaro con il
paziente

Il Referente di Medendi è un riferimento stabile per il paziente che è sempre informato e consapevole di ogni opzione e coinvolto in ogni decisione.

Grafica di sfera centrale con orbitali

Medendi:
hub di eccellenze
oncologiche

Medendi è il punto di accesso preferenziale alle strutture di eccellenza medica a livello globale in ambito di diagnosi, terapia e follow-up oncologici.

il tumore di Andrea
non rispondeva più:
dovevamo capire
perché.

Maurizio Scaltriti
Coordinatore del
Comitato Scientifico Medendi

Maurizio Scaltriti Scientific Advisor di Medendi

Maurizio Scaltriti: due anni dopo avere sconfitto un tumore gastro-intestinale, Andrea B. ha scoperto di avere tre metastasi al fegato. Il trattamento iniziale, per la mutazione della proteina KIT, ha funzionato per più di tre anni, poi ha smesso. Grazie al sequenziamento genetico, abbiamo individuato una seconda mutazione resistente al primo farmaco. Con un nuovo trattamento, specifico per questa seconda mutazione, le metastasi si sono ridotte al punto da essere rimosse chirurgicamente. Andrea attualmente convive con la malattia grazie alla terapia mirata.

In via generale, il sequenziamento del DNA è possibile per tutti i tumori anche se, in base alla loro natura e/o allo stadio clinico del paziente, vi sono casi in cui non è necessario.

Anche in questi casi, il percorso personalizzato offerto da Medendi garantisce una valutazione iniziale pressoché immediata o una second opinion formulata da specialisti di altissima competenza e, a seguire, l’accesso a tutte le risorse disponibili: perché ogni paziente, in ogni momento, ha il diritto alla consapevolezza di avere identificato con precisione il problema, esplorato tutte le opzioni e compiuto la scelta potenzialmente migliore.

Il diritto
alla scelta
migliore

Competenza e
autorevolezza

Il comitato scientifico di Medendi è composto da specialisti di altissima competenza, italiani e internazionali, provenienti da centri di eccellenza riconosciuti a livello mondiale. Il Prof. Maurizio Scaltriti, vicepresidente di Medendi, già Associate Director of Translational Science, Center for Molecular-Based Therapies – Memorial Sloan Kettering Cancer Center di New York e attualmente Vice President of Translational Medicine, Early Oncology, – AstraZeneca, coordina le attività del comitato scientifico e gestisce il coinvolgimento degli specialisti nei casi gestiti da Medendi.

Maurizio
Scaltriti

AstraZeneca - USA

Debyani
Chakravarty

Memorial Sloan Kettering
Cancer Center - New York, USA

Daniele
Generali

Università degli Studi di Trieste
Trieste, Italia

Alex
Drilon

Memorial Sloan Kettering
Cancer Center - New York, USA